Environmental citizenship

Politiche ambientali aziendali e conformità

 

Iniziative per ridurre le emissioni di CO2

Fondata nel 2010, Aruba si pone come obiettivo aziendale la riduzione delle emissioni di CO2 del 20% attraverso una combinazione di gestione degli impianti, alternative ai viaggi d'affari e telelavoro. Per raggiungere questo obiettivo, Aruba ha valutato e ridotto l'impatto ambientale dei propri impianti e delle infrastrutture IT. La nostra innovativa iniziativa di ridimensionamento e telelavoro ha avuto un profondo impatto sulle nostre emissioni di CO2.

Impianti

  • Impronta HVACR

    Il sistema di riscaldamento, ventilazione, condizionamento dell'aria e refrigerazione (HVACR) nell' edificio della nostra amministrazione amministrativo è in funzione solo dalle 6:00 alle 20:00, dal lunedì al venerdì, con un override di due ore per il fine settimana e la notte. Il nostro edificio di ingegneria ha esigenze di raffreddamento continue e ci serviamo di un refrigeratore a basso consumo energetico per il raffreddamento, con un override di due ore per il fine settimana e la notte. Tutta l’apparecchiatura elettronica sensibile alla temperatura è consolidata in un numero limitato di laboratori controllati per il rispetto dell’ambiente, al fine di ridurre il carico HVACR globale. Vengono utilizzati sistemi ambientali per il risparmio energetico.
    Fonti di energia rinnovabili: il fornitore di energia di Aruba deriva più della metà dell'energia elettrica erogata da fonti che non emettono CO2, e una quantità sempre maggiore proviene da fonti rinnovabili di energia elettrica. Il mix di alimentazione fornito nel 2007 consisteva di generazione priva di emissioni nucleari (23 per cento), grandi impianti idroelettrici (13 per cento) e risorse rinnovabili (12 per cento) come risorse eoliche, geotermiche, biomassa e piccole centrali idroelettriche. La restante parte derivava da gas naturale (47 per cento), carbone (4 per cento) e altre risorse di origine fossile (1 per cento).

  • Illuminazione

    Nelle nostre strutture sono utilizzate lampade fluorescenti T8 e il servizio di sorveglianza dell'azienda spegne le luci nelle aree che non sono in uso durante i controlli serali.

  • Riflesso solare

    I nostri edifici sono dotati di tetti in legno bianco o grigio chiaro per massimizzare la luce del sole riflesso, riducendo così il carico del raffreddamento HVACR.

  • Schermi dei computer

    Aruba ha portato a termine un'iniziativa per rimuovere e riciclare i CRT, sostituendoli con schermi LCD a basso consumo.

  • Prodotti smaltibili

    Aruba ha eliminato le bottiglie di acqua in plastica a favore dei distributori di acqua filtrata, utilizza piatti, scatole e tovaglioli di carta riciclata, bicchieri e utensili a base di amido nella mensa, impiega prodotti per la pulizia eco-compatibili; separa cartone, vetro e scarti di alluminio per il riciclo e ricicla i rifiuti elettronici.

  • Consumo di acqua

    Vengono impiegati rubinetti e servizi igienici automatici per ridurre il consumo di acqua.

Infrastruttura IT e telelavoro

Aruba ha implementato WLAN 802.11n e 802.11ac ad alta velocità per oltre il 90% dei suoi 1.500 e più dipendenti. Una singola WLAN è configurata per applicazioni dati e voce e utilizzata da tutti i dipendenti Aruba che si trovano presso la sede centrale, uffici remoti, filiali e a casa. Abbiamo in media circa 15 utenti per ogni access point wireless. Forniamo questa soluzione anche al team di vendita che viaggia per lavoro, affinché questi dipendenti possano connettersi alla rete quando sono in movimento.

Al personale sul campo e ai dipendenti che viaggiano viene fornita la tecnologia Remote Access Point (RAP) di Aruba. RAP è una soluzione a basso costo che combina un access point wireless con la sicurezza della VPN e il firewall di applicazione delle politiche. RAP non richiede alcun software da installare su portatili, PDA, smartphone o gli altri dispositivi con cui viene utilizzato. RAP è anche plug-and play: dopo il provisioning iniziale da parte del reparto IT, non è necessaria un’ulteriore gestione o configurazione. Al dipendente è sufficiente inserire il RAP in una rete locale (o in un modem cellulare 3G) ed esso stabilisce automaticamente un tunnel protetto con il nostro data center primario o di back-up, stabilisce il SSID aziendale e avvia una sessione sicura per dati e voce (anche per le chiamate da estensioni aziendali).

Questi passaggi consentono ad Aruba di mantenere un'infrastruttura cablata molto sottile con relativamente pochi switch di dati. Questo design riduce il consumo di energia nel data room, aumenta il tempo di funzionamento del gruppo di continuità con batteria di backup e riduce il carico di raffreddamento sul nostro sistema HVACR. Riusciamo anche a ridurre al minimo lo spreco di cavi associato ad aggiunte, spostamenti e cambiamenti negli uffici. Per esempio, in una modifica apportata di recente per accomodare nuovi dipendenti, sono stati necessari 10 km in meno di cavo in rame rispetto a quanto sarebbe stato necessario in passato.

Dal punto di vista della sostenibilità, la nostra implementazione wireless ci permette di ridurre al minimo l'uso di PVC, polietilene, polipropilene, gomma sintetica, MIC, nylon e cavi di isolamento in fenolo formaldeide, sistemi di gestione del cavo/trunking e accessori per i dispositivi di cablaggio.

Complessivamente, dal 2010 Aruba ha ridotto il numero di armadietti switch e abbassato i requisiti di alimentazione e raffreddamento fino al 20%. I dipendenti mobili possono ora connettersi con i loro computer portatili alla LAN aziendale senza assistenza da parte dell’IT locale, a prescindere dalla regione in cui operano. Gli amministratori di rete IT locali non devono così recarsi presso le filiali, riducendo ulteriormente in tal modo la nostra impronta di carbonio.

Mentre Aruba continua ad attuare le sue strategie di ridimensionamento della rete utilizzando la propria tecnologia WLAN, abbiamo ottenuto i seguenti risparmi:

  • Numero di porte switch dismesse dopo il ridimensionamento: 675
  • Numero di switch dismessi dopo il ridimensionamento: 14
  • Riduzione stimata del consumo energetico annuale dopo il ridimensionamento: 139.000 kWh
  • Stima annuale dei giorni di lavoro a casa: 50.000
  • Stima dei risparmi di CO2 dei telelavoratori: 275.000 tonnellate metriche

Iniziative ecologiche nella progettazione e manutenzione del prodotto

I prodotti hardware di Aruba non impiegano parti monouso soggette a usura.

La manutenzione del software avviene tramite aggiornamenti che sono gestiti centralmente da un controller Aruba e distribuiti agli access point e ai controller in rete. Questo design riduce al minimo la necessità di inviare tecnici di servizio, con un notevole risparmio di tempo e del consumo di carburante.

Il design aggiornabile consente ai clienti di continuare a utilizzare la rete di Aruba nella sua interezza o parzialità per un periodo più lungo rispetto ai modelli della concorrenza che non sono aggiornabili.

AirWave Wireless Management Suite di Aruba gestisce prodotti di fornitori di reti wireless diversi, permettendo di creare una rete eterogenea con prodotti che altrimenti dovrebbero essere scartati.

Sistema di gestione ambientale dell'azienda

Aruba esternalizza la produzione dei prodotti a diversi partner di produzione. Gli impianti di produzione di ciascun partner sono certificati ISO 14001. Aruba collabora con i nostri partner per:

  • Adottare una posizione ambientale progressista per massimizzare il rispetto globale delle norme e delle politiche ambientali esistenti, in relazione a prodotti e processi;
  • Garantire l'adeguato supporto ai nostri partner e clienti nel loro desiderio di fare lo stesso;
  • Realizzare tutte le opportunità che tali azioni possono aggiungere al nostro portfolio di competenze competitive e
  • Eseguire tali opportunità in un modo che sia conveniente e ambientalmente responsabile.

Aruba non fissa obiettivi di performance ambientali e obiettivi rispetto ai quali vengono controllate le prestazioni. La conformità dei nostri partner è monitorata e verificata in conformità con la certificazione ISO 14001.

Aruba lavora attivamente per ridurre la quantità e minimizzare l'impatto ambientale dei propri imballaggi. La nostra azienda utilizza imballaggi ecologici o dispone di un sistema di raccolta e di recupero degli imballaggi. Utilizziamo cartone riciclato/riciclabile per gli imballaggi dei prodotti, ci serviamo di servizi di stampa on demand per il materiale di marketing al fine di eliminare gli sprechi inutili e stampiamo una relazione annuale sulla carta riciclata.

Aruba riduce il trasporto/la consegna degli imballaggi unendo i materiali in un numero minore di spedizioni, ma più grandi, quando possibile. Incoraggiamo i nostri clienti a riciclare gli imballaggi usati e, a loro richiesta, ritiriamo gli imballaggi usati.

I nostri prodotti sono progettati per essere facili da riciclare e possono essere smontati dall'esterno. Laddove possibile, i prodotti sono progettati con un solo tipo di polimero o miscela di plastica riciclabile ed evitiamo metallo fuso o incollato.

Conformità alle leggi e alle normative ambientali globali

Aruba Networks si impegna per rispettare tutte le leggi e i regolamenti ambientali applicabili nei nostri mercati globali.

Per garantire la conformità, un team di livello aziendale controlla lo sviluppo e l'attuazione di leggi e regolamenti ambientali che influenzano la nostra attività. Nell’ambito di questo sforzo, Aruba ha sviluppato piani specifici e intrapreso misure per soddisfare i requisiti delle seguenti leggi e regolamenti ambientali attuati:

  • Direttiva UE 2002/95/CE del 27 gennaio 2003 sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RoHS)
  • Direttiva 2002/96/CE del 27 gennaio 2003 sui Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
  • Sezione 1502 del Dodd-Frank Wall Street Reform and Consumer Protection Act (Il "Dodd-Frank Act") sui minerali provenienti da aree di conflitto

Conformità con la Direttiva UE 2002/95/CE (RoHS)

La Direttiva dell'Unione Europea sulla restrizione dell'uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RoHS) è entrata in vigore il 1° luglio 2006. La direttiva RoHS proibisce la vendita nell'UE di apparecchiature elettroniche contenenti piombo, cadmio, mercurio, cromo esavalente, bifenili polibromurati e eteri di difenile polibromurati. I produttori sono responsabili per l'eliminazione di queste sostanze dai loro prodotti.

I prodotti Aruba sono conformi alla direttiva RoHS e continuiamo a lavorare a stretto contatto con i nostri fornitori per assicurare che comprendano e rispettino i requisiti RoHS.

La direttiva RoHS ha consentito l'esenzione alla saldatura in piombo per i prodotti dei sistemi di rete per estendere il tempo necessario al settore per convalidare l'affidabilità della saldatura senza piombo. Aruba si è inizialmente affidata all'esenzione per i propri prodotti. Tuttavia, in questo momento, più dell'80% dei nostri prodotti attuali è passato a una saldatura senza piombo, poiché siamo certi che questa tecnologia garantisca l'affidabilità del prodotto e la qualità che i nostri clienti richiedono.

Su richiesta, Aruba può fornire una dichiarazione di conformità alla direttiva RoHS, sotto forma di un documento di conformità.

Conformità con la Direttiva UE 2002/96/CE (RAEE)

Aruba è attualmente in conformità con la Direttiva UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, la Direttiva 2002/96/CE (RAEE).

Ai sensi della direttiva UE RAEE, entrata in vigore il 13 agosto del 2005, i produttori di apparecchiature elettroniche coperte che vendono direttamente ai clienti europei (siano essi imprese o consumatori privati) sono tenuti a ritirare tali prodotti al termine della loro vita utile. La direttiva RAEE specifica anche le linee guida per l'etichettatura e il riciclaggio dei prodotti.

Per conformarsi alla direttiva RAEE, Aruba ha collaborato con i suoi rivenditori europei per implementare i processi di raccolta, trattamento, recupero e smaltimento necessari per tutti i prodotti Aruba interessati, venduti nei 25 Stati membri dell'UE.

Conformità con la sezione 1502 del Dodd-Frank Act

Aruba Networks si impegna a condurre gli affari in modo etico e responsabile e a fornire ai propri clienti prodotti la cui provenienza è etica. Secondo le regole della United States Securities and Exchange Commission (SEC) emanate nel mese di agosto 2012, le aziende pubbliche come Aruba sono tenute a presentare un'informativa sui propri prodotti che contengono minerali specifici che provengono dalla Repubblica Democratica del Congo e paesi limitrofi. Le regole della SEC si prefiggono di affrontare le violazioni dei diritti umani in relazione alle operazioni di estrazione in queste aree. Molti di questi "minerali provenienti da aree di conflitto" sono utilizzati in componenti e apparecchiature elettroniche.

Aruba non acquista consapevolmente componenti che contengono minerali provenienti da aree di conflitto da parte di fornitori che, direttamente o indirettamente, ottengono "minerali provenienti da aree di conflitto" dalla RDC o dai Paesi limitrofi. Se stabiliamo che un fornitore possa aver violato questa politica, chediamo allo stesso di impegnarsi in sforzi di mitigazione del rischio misurabili che siano coerenti con le linee guida dell'Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE). Aruba ha adottato il formato di reporting standard sui minerali provenienti da aree di conflitto dell'Electronics Industry Citizenship Coalition (EICC) e chiediamo ai nostri partner di produzione di utilizzare lo stesso formato nella segnalazione a noi dello stato della loro supply chain.

Continueremo a valutare se eventuali minerali provenienti da aree di conflitto sono entrati nella nostra supply chain e prevediamo di implementare altre attività di approvvigionamento etico. L'obiettivo di Aruba è evitare l'uso di minerali provenienti da aree di conflitto in tutti i prodotti venduti.

Per informazioni relative alla politica di Aruba Networks sui minerali provenienti da aree di conflitto, rivolgersi a environment@arubanetworks.com.

Per maggiori informazioni sui minerali provenienti da aree di conflitto, vedere il sito Web EICC.

Ulteriori considerazioni sulle politiche ambientali

Aruba segue attentamente lo sviluppo e l'implementazione di ulteriori leggi e regolamenti ambientali in tutti i mercati in cui opera. Siamo attualmente in conformità con le normative RoHS Cina e osserviamo attentamente gli standard in via di sviluppo in Giappone e negli Stati Uniti. Come detto sopra, Aruba si impegna per il rispetto di tutte le leggi e le normative ambientali applicabili alla nostra attività.

Le domande relative alla conformità ambientale di Aruba Networks possono essere indirizzate a environment@arubanetworks.com.