header-glossary-experience-level-agreement-hero_795x454

Cos’è un Experience Level Agreement (XLA)?

Un Experience Level Agreement (XLA) è una funzione che sfrutta il networking basato sull’AI e le baseline dinamiche per fornire un livello di servizio basato sulla connettività degli utenti e su metriche di prestazioni che soddisfano o superano le aspettative.

Spiegazione dei Experience Level Agreement basati sull’AI

Oggi alle organizzazioni interessa un IT capace di rispettare più di una promessa o di un'aspettativa basata sull’uptime della rete. Cercano un servizio che comprenda l’esperienza degli utenti a 360 gradi, dalla connettività di rete al roaming, fino alla qualità delle chiamate.
  • I tradizionali SLA sono progettati per misurare e penalizzare i team IT o i service provider in caso di mancato rispetto delle metriche concordate.
  • Viviamo però in un mondo in cui gli utenti si connettono da qualsiasi luogo con diversi endpoint e applicazioni, pertanto gli SLA non sono più adeguati.
  • L'intelligenza artificiale e l'automazione contribuiscono a definire lo stato di integrità e le prestazioni delle reti e dei dispositivi degli utenti, nonché delle applicazioni, per evitare i problemi in modo proattivo e garantire l’esperienza migliore.
experience-level-agreement-diagram

Perché l’Experience Level Agreement?

Con il ritmo del cambiamento attuale, per i team IT è difficile stare al passo con le richieste degli utenti, derivanti dalla mobilità, dalla varietà di endpoint utilizzati e dalla dipendenza da applicazioni che consumano larghezza di banda, in ufficio, a casa o in viaggio. Per questo sono utili gli Experience Level Agreement (XLA):

  • gli XLA consentono di monitorare la qualità RF del Wi-Fi e lo stato di integrità dell’infrastruttura di rete di tutto l’ambiente (ad esempio, AP, switch, interconnessioni e collegamenti WAN) per un’identificazione proattiva dei problemi.
  • L’intelligenza artificiale e l’automazione consentono di impostar e regolare in modo dinamico le baseline ogni rete, al fine di garantire sempre soglie di visibilità end-to-end corrette.

 

Vantaggi degli Experience Level Agreement

La possibilità di sfruttare l’intelligenza artificiale, l’automazione e la ricchezza di dati forniti dalla rete nel corso della giornata è utile per l’IT e per gli utenti. Diversamente da una soluzione che si basa su aspettative definite in modo statico, gli Experience Level Agreement, per la loro natura dinamica, considerano una serie di caratteristiche che portano a una rete più performante.

 Gli XLA basati sull’AI e l’automazione garantiscono:

  • la possibilità di sfruttare baseline dinamiche che regolano le soglie dei livelli di servizio in base ai livelli di attività reali
  • l’accesso a oltre 40 informazioni diverse, tra cui lo stato dell’infrastruttura Wi-Fi, cablata e WAN, nonché le prestazioni (reattività delle applicazioni) e baseline di connettività
  • l’analisi dettagliata delle cause principali e consigli fruibili che aiutano i team IT e la leadership a migliorare l’efficienza operativa.

La differenza degli Experience Level Agreement

Alcune sfumature nelle caratteristiche aiutano a comprendere in che modo gli Experience Level Agreement e l’automazione differiscono dagli SLA o dalle aspettative sul livello di servizio.

CaratteristicaXLA basati sull’AISLA/SLE tradizionali
Monitoraggio dell’esperienza end-to-endRaccolta automatizzata di metriche delle esperienze incentrate sugli utenti.Focus principale sulla disponibilità e l’affidabilità.
Utilizzo di baseline dinamicheSì.No. L’IT deve fare affidamento sulla definizione di baseline e sull’adeguamento seguendo il cambiamento degli ambienti e delle esigenze.
Orientati ai risultati di businessSì. Possono essere utilizzati per informare gli stakeholder su quello che sta funzionando dal punto di vista della rete e della sicurezza.No. Richiederebbe l’uso di più tool e mancherebbe comunque il risultato di business o dell’utente per il focus su infrastruttura e processi.
Ottimo valore tra le organizzazioni interneSì, sono progettati per supportare la visibilità e il coinvolgimento collaborativo.No. Possono essere usati per generare un coinvolgimento conflittuale che non si basa sulla fiducia quando un gruppo non è soddisfatto.

Pronto per iniziare?